BORSE ASIA-PACIFICO in calo, ma per luglio guadagna +5% circa

venerdì 29 luglio 2016 09:11
 

INDICE                        ORE  8,58    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                     436,29       -0,51    411,31
 TOKYO                         16.569,27    0,56     19.033,71
 HONG KONG                     21.934,44    -1,08    21.914,40
 SINGAPORE                     2.879,46     -1,34    2.882,73
 TAIWAN                        8.984,41     -1,02    8.114,26
 SEUL                          2.016,19     -0,24    1.800,75
 SHANGHAI COMP                 2.978,34     -0,53    2.850,71
 SYDNEY                        5.562,40     0,11     5.295,86
 MUMBAI                        28.108,52    -0,35    26.117,54
 
    29 luglio (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono in calo
nell'ultima seduta della settimana e del mese, ma per luglio comunque l'indice
regionale, che ha toccato i massimi da quasi un anno, chiude in rialzo di circa
il 5%.
    L'indice MSCI della regione Asia-Pacifico, che non comprende
Tokyo, alle 8,58 perde lo 0,5%. La borsa giapponese ha chiuso a +0,56%.
    Oggi la Banca del Giappone ha deciso un'espansione della politica monetaria
aumentando in maniera modesta gli acquisti di exchange-traded fund senza
intaccare l'obiettivo dei 80.000 miliardi di yen e il ritmo di acquisto degli
altri asset, tra cui i bond governativi giapponesi. Una decisione che secondo
gli analisti ha deluso il mercato, anche se il comparto bancario giapponese ha
registrato un balzo in avanti sulla notizia che la BoJ comunque ha mantenuto
inalterati i tassi.
    Intanto, il dollaro ha perso terreno contro lo yen, lasciando sul terreno
l'1,5%, il calo maggiore dal 24 giugno, il giorno della Brexit.
    Cala anche il petrolio: il greggio Usa è a 40,88 dollari al barile (ha perso
oltre il 15% a luglio), il Brent a 42,44 dollari (e ha perso quasi il 15% nel
mese).
    ** SHANGHAI perde lo 0,5%, mentre persistono i timori sugli effetti
di una più stretta regolazione del settore del wealth management da parte delle
autorità di borsa cinesi. 
    ** HONG KONG perde oltre l'1% sulla scia della delusione per le
decisioni della Banca del Giappone. Prada perde l'1,05%. Anche TAIWAN
 è in calo, perde poco più dell'1% trascinata al ribasso dal settore tech
e dalle banche.
    ** SYDNEY continua il rialzo grazie all'ipotesi di un nuovo taglio
di tassi d'interesse la settimana prossima, e chiude con un modesto +0,1%.
    ** SEUL perde lo 0,24%, mentre la moneta locale, il won, va ai
massimi da un anno; SINGAPORE perde l'1,39% dopo l'intervento della banca
centrale giapponese, ma pesano anche i timori sul settore oil & gas dopo la
richiesta di liquidazione di Swiber Holdings.
    
    
    Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia