Antitrust autorizza A2A a rilevare LGH

giovedì 28 luglio 2016 18:32
 

ROMA, 28 luglio (Reuters) - L'Antitrust ha autorizzato l'acquisizione del controllo di LGH da parte di A2A, imponendo però alcune misure correttive per evitare la formazione di una posizione dominante nel mercato lombardo del trattamento dei rifiuti urbani indifferenziati.

Il Garante infatti spiega in una nota di aver imposto ad A2A "misure sia strutturali, che obbligano la società a cedere un impianto e a mettere a disposizione di terzi la capacità di trattamento dei rifiuti, sia comportamentali, che impongono obblighi di accesso ai propri impianti a condizioni non discriminatorie e vincoli ai prezzi di conferimento praticati dalla società".

La cessione riguarda l'impianto di trattamento meccanico biologico di Montanaso Lombardo (LO), avente una capacità di trattamento di 75.000 tonnellate annue.

Inoltre l'Antitrust ha imposto ad A2A, fino alla prevista introduzione della regolazione tariffaria degli impianti di trattamento, un obbligo di mettere a disposizione la capacità di trattamento dei propri impianti ai soggetti aggiudicatari di gare per la gestione dei rifiuti urbani.

A2A dovrà anche applicare corrispettivi di conferimento ai due impianti di trattamento di Parona e Corteolona non superiori alla tariffa stabilita dalla Provincia nel 2015, ultimo anno in cui tale ente disponeva di potestà tariffaria su questa attività.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia