PUNTO 3-Prysmian, salgono ricavi e utile in sem1, Ebitda adj 2016 in parte alta range

giovedì 28 luglio 2016 19:51
 

(Accorpa pezzi, aggiunge commenti da conference call)

MILANO, 27 luglio (Reuters) - Prysmian ha archiviato il primo semestre con ricavi, marginalità e utile in rialzo, confermando la guidance sull'Ebitda adjusted 2016.

I ricavi, si legge in un comunicato del gruppo guidato dall'AD Valerio Battista, hanno registrato un progresso, su base organica, dell'1,8%, a 3,785 miliardi di euro. A livello settoriale spiccano le performance, in termini di fatturato, di energy projects (+22,7%) e telecom (+5,8%).

L'Ebitda adjusted è salito del 10,5%, a 347 milioni. Prysmian conferma la guidance sull'Ebitda adjusted a fine anno, visto all'interno del range 670-720 milioni di euro. Nel corso della conference call di presentazione dei conti, Battista ha detto di attendersi un Ebitda adjusted a fine anno "nella parte alta del range".

L'Ebit adjusted è aumentato del 25,5%, a 217 milioni. L'utile netto si è attestato a 115 milioni (+43,8%).

L'indebitamento finanziario netto a fine giugno ammontava a 1,031 miliardi (811 milioni escludendo le acquisizioni), rispetto ai 750 milioni a fine 2015 e ai 979 milioni di un anno prima. Il direttore finanziario, Pier Francesco Facchini, ha affermato di aspettarsi un debito a fine anno "inferiore ai 650 milioni".

Secondo le stime di consensus, pubblicate dall'azienda sul sito, gli analisti (dodici broker) per il primo semestre prevedevano ricavi pari a 3,875 miliardi, un Ebitda adjusted di 338 milioni, un Ebit adjusted di 262 milioni e un indebitamento netto di 1,046 miliardi.

Per quanto riguarda l'intero anno, le stime di consensus (quindici broker) sono attestate su ricavi pari a 7,931 miliardi, un Ebitda adjusted di 704 milioni, un Ebit adjusted di 543 milioni e un indebitamento di 656 milioni.

  Continua...