Terna utile sem1 a 324,8 mln, gare in Uruguay e Grecia

mercoledì 27 luglio 2016 14:21
 

ROMA, 27 luglio (Reuters) - Il Cda di Terna, società che gestisce la rete elettrica ad alta tensione, ha approvato i conti dei primi sei mesi chiusi con un utile netto di 324,8 milioni in crescita del 4,8% annuo.

Lo si legge in una nota dell'azienda in cui si aggiunge che l'ebitda del periodo è stato pari a 777 milioni contro un consensus di un pool di analisti che lo stimava a 765 milioni.

L'andamento del primo semestre verrà illustrato alla comunità finanziaria oggi in una conference call alle ore 15 (ora locale).

L'azienda ha reso noto di essere di essere in gara per la costruzione di una linea elettrica in Uruguay e di aver presentato una manifestazione d'interesse per l'acquisto di una quota del gestore elettrico greco Admie, come anticipato ieri da Reuters.

L'azienda guidata da Matteo Del Fante ha deciso di ritoccare al rialzo gli obiettivi: ora prevede "per l'anno 2016 un fatturato pari a circa 2,1 miliardi (da 2,09 miliardi), un EBITDA pari a circa 1,53 miliardi (da 1,52 miliardi), un utile per azione pari a circa 29 centesimi di euro (da 28 centesimi di euro) e investimenti pari a circa 900 milioni di euro (in linea con la precedente indicazione)".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia