Unicredit, per Pioneer niente accordo con Santander, si valuta anche Ipo

mercoledì 27 luglio 2016 10:33
 

MILANO, 27 luglio (Reuters) - Unicredit ha messo fine agli accordi con Banco Santander e Sherbrooke Acquisition, che fa capo agli operatori di private equity Warburg Pincus e General Altantic, per l'aggregazione di Pioneer Investments con Santander Asset Management e valuterà adesso per la controllata altre opzioni strategiche, fra cui una possibile quotazione in borsa.

Lo annuncia una nota spiegando che le parti non hanno trovato "in un arco di tempo ragionevole" "soluzioni praticabili per soddisfare tutti i requisiti regolamentari necessari per completare la transazione".

Pioneer finisce pertanto adesso nel perimetro della revisione strategica del gruppo annunciata da Unicredit l'11 luglio in seguito all'insediamento del nuovo AD.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia