BORSE ASIA-PACIFICO in rialzo nonostante Fmi

mercoledì 20 luglio 2016 08:50
 

INDICE                        ORE  8,35    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                     432,75       0,31     411,31
 TOKYO                         16.681,89    -0,25    19.033,71
 HONG KONG                     21.872,05    0,92     21.914,40
 SINGAPORE                     2.952,52     1,13     2.882,73
 TAIWAN                        9.007,68     -0,30    8.114,26
 SEUL                          2.015,46     -0,07    1.800,75
 SHANGHAI COMP                 3.035,06     -0,05    2.850,71
 SYDNEY                        5.488,70     0,69     5.295,86
 MUMBAI                        27.899,59    0,40     26.117,54
    20 luglio (Reuters) - I mercati dell'area Asia-Pacifico sono in rialzo,
nonostante le prese di profitto seguite alla chiusura negativa di Wall Street e
al peggioramento delle previsioni del Fondo Monetario Internazionale sulla
crescita globale nei prossimi due anni. 
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,35 guadagna
lo 0,31%. La borsa giapponese ha chiuso in calo per la prima volta in sette
giorni, perdendo lo 0,25%.
    Il dollaro resta comunque forte contro diverse valute, dopo aver toccato
ieri un picco di quattro mesi, grazie anche ai buoni risultati del settore
immobiliare Usa di giugno. I prezzi del petrolio hanno recuperato lievemente
dopo la nuova discesa di ieri, con il Brent a 46,82 dollari al barile.
    ** SHANGHAI perde quasi lo 0,2%, mentre gli investitori cercano di
capire dai dati economici che direzione potrebbero prendere gli interventi
governativi. Il comparto finanziario è debole, mentre l'immobiliare è in rialzo.
    ** HONG KONG è invece in rialzo dello 0,9%, con Prada in
controtendenza che perde il 4%. Secondo gli analisti, la borsa dell'ex colonia
britannica continua a beneficiare dei segnali "espansivi" che giungono dalle
banche centrali di tutto il mondo.
    ** TAIWAN ha chiuso in calo dello 0,3% sulle prese di profitto e
sull'onda dei nuovi dati negativi dell'export, per il 15esimo mese consecutivo.
    ** Anche SEUL è negativa, sulla scia dei tagli dell'Fmi sulla
prospettiva di crescita globale.
    ** SYDNEY chiude in rialzo dello 0,7%, grazie al comparto
finanziario e alla speranza di nuovi interventi di quantitative easing. 
    ** Guadagna anche Singapore grazie ai titoli legati a petrolio e gas
e ai servizi ai consumatori.
    
    
    Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia