BORSE EUROPA deboli a metà seduta, sale Zalando

martedì 19 luglio 2016 11:47
 

INDICI                        ORE 11,40   VAR %    CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                   2919,02     -1,02    3267,52
 FTSEUROFIRST300               1327,28     -0,81    1437,53
 STOXX BANCHE                  130,35      -1,35    182,63
 STOXX OIL&GAS                 288,54      -0,86    262,31
 STOXX ASSICURAZIONI           220,57      -1,12    285,56
 STOXX AUTO                    450,41      -2,12    565,06
 STOXX TLC                     299,94      -0,73    347,10
 STOXX TECH                    343,13      -0,42    355,86
    
    LONDRA, 19 luglio (Reuters) - L'azionario europeo è in territorio negativo a
metà seduta sui minimi di una settimana, con Trelleborg e AkzoNobel in calo su
outlook deludenti e i minerari deboli sul ribasso dei prezzi dei metalli.
    Alle 11,40 italiane, il paneuropeo FTSEurofirst 300 perde lo 0,81%,
dopo una chiusura in marginale rialzo ieri.
    L'olandese AkzoNobel segna un -5% dopo aver comunicato una
trimestrale sopra le attese ma avvertendo che la volatilità del cambio e il
persistere di pressioni deflazionistiche mettono a rischio i risultati.
 
    La svedese Trelleborg cede il 5,5%, peggior titolo dello STOXX
Europe 600, dopo un netto ribasso delle vendite nel secondo trimestre e
previsioni di una domanda ancora più debole di qui in avanti. 
    Anche i minerari perdono terreno, con lo STOXX Europe 600
Basic Resources in diminuzione del 2,7% sulla scia del calo dei prezzi
dei metalli. Rio Tinto, BHP Billiton e Anglo American 
perdono tra il 2,7 e il 3,3%.
    I bancari lasciano sul terreno oltre l'1%, dopo una sentenza della
Corte di giustizia Ue in tema di regole per il salvataggio delle banche.
 
    Sul lato positivo troviamo invece Zalando che balza del 17% dopo
aver migliorato le previsioni di utile e riportato un netto aumento delle
vendite nel secondo trimestre. 
    
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia