Uso di fondi pubblici per rafforzare banche italiane sarà difficile - Fitch

lunedì 4 luglio 2016 13:04
 

MILANO/LONDRA, 4 luglio (Reuters) - Le iniziative del governo italiano per rafforzare la capitalizzazione delle banche italiane usando denaro pubblico aumenta la pressione sul settore bancario derivante da una debole qualità degli asset, secondo Fitch ratings.

Le misure che andrebbero a raffozare la qualità degli asset o il capitale senza innescare il bail-in potrebbero essere positive per i rating issuer defaults delle banche, ma l'ostacolo della legislazione Ue a usare fondi pubblici rende questa soluzione difficile da realizzare.

La volatilità del mercato, dopo il referendum sulla Brexit, ha colpito in modo particolare il settore bancario italiano perché è uno dei più deboli in Europa. La profittabilità e la generazione interna di capitale è debole. La pressione sulla qualità degli asset è il principale driver per gli outlook negativi su diverse banche grandi e medie italiane. Di recente l'agenzia di rating ha anche tagliato i rating di Banco Desio e di Iccrea.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia