Rcs, per Cda rilancio a 0,8 euro dell'Opa Bonomi "in un range di congruità"

venerdì 1 luglio 2016 18:52
 

MILANO, 1 luglio (Reuters) - Il Cda di Rcs valuta che il nuovo prezzo dell'Opa lanciata dalla cordata di Andrea Bonomi con alcuni soci storici del gruppo editoriale "rientri in un range di congruità", benché si collochi nel limite inferiore della forchetta indicata come giusto valore del titolo.

Venerdì scorso Bonomi, Della Valle, Mediobanca, Pirelli e UnipolSai hanno alzato il prezzo offerto a 0,8 da 0,7 euro nell'ambito di una battaglia per il controllo del gruppo editoriale con Urbano Cairo, appoggiato da Intesa Sanpaolo.

Secondo una fonte, oggi sarà la volta di un nuovo rilancio dellì'Ops di Cairo Communication.

Secondo la fairness opinion dell'esperto indipendente nominato dal Cda di Rcs, il "valore fondamentale di Rcs determinato con il metodo DCF è pari ad euro 0,95, all'interno di un intervallo di valore fondamentale identificato tra un minimo in euro 0,80 ed un massimo di euro 1,13". Pertanto il nuovo corrispettivo dell'Opa è "congruo per tutti gli azionisti di RCS MediaGroup", viene riportato nella nota di Rcs.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129547, Reuters messaging: claudia.cristoferi@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia