PUNTO 1-Salini, contratto da 3,9 mld dlr in Tagikistan, titolo +10,8%

venerdì 1 luglio 2016 16:09
 

(Aggiunge background, aggiorna andamento titolo)

DUSHANBE, 1 luglio (Reuters) - Salini Impregilo ha firmato un contratto da 3,9 miliardi di dollari con il Tagikistan per la costruzione di una diga per l'impianto idroelettrico di Rogun.

E' quanto riferito dall'ufficio del presidente del Tagikistan Imomali Rakhmon.

Rakhmon ha incontrato l'AD di Salini Impregilo Pietro Salini a Dushanbe, spiega una nota.

Il titolo Salini Impregilo ha accelerato sulla notizia e intorno alle 15,50 è in asta di volatilità dopo aver segnato un rialzo del 10,87% a 2,814 euro, con volumi nella media.

La costruzione di Rogun sul fiume Vakhsh è iniziata negli anni Settanta quando il Tagikistan era una Repubblica Sovietica, ma si è fermata negli anni Novanta, quando l'Unione Sovietica si è sciolta.

Il Tagikistan non ha molte risorse di idrocarburi e vuole assicurarsi l'indipendenza energetica aumentando la sua potenza idroelettrica, anche se alcuni paesi vicini, come l'Uzbekistan, si oppongono al piano perché lo vedono come una minaccia per l'approvigionamento di acqua per l'irrigazione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia