UniCredit, dopo Brexit serve Ceo con standing internazionale - fonte F.Cariverona

martedì 28 giugno 2016 17:05
 

MILANO, 28 giugno (Reuters) - A seguito del ciclone Brexit UniCredit ha bisogno di nominare con urgenza il nuovo Ceo che abbia un profilo con standing internazionale e sia in grado di elaborare una strategia credibile in un mercato caratterizzato da turbolenze continue.

Lo dice una fonte della Fondazione Cariverona, interpellata sui recenti ribassi del titolo UniCredit seguiti all'esito del referendum Brexit che ha visto la vittoria del fronte che sostiene l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea.

"Negli scenari dopo Brexit, oltre all'urgenza di individuare un nuovo Ceo per UniCredit, viene confermata l'attesa della scelta di un profilo di riconosciuto standing internazionale, capace di elaborare piani e strategie credibili su mercati connotati da profonde turbolenze e discontinuità", dice la fonte.

Venerdì scorso UniCredit ha lasciato sul terreno il 23,79%, mentre ieri ha perso l'8,09%. Oggi a circa mezz'ora dalla chiusura tenta un modesto rimbalzo del 2,20% ma resta sotto quota 2 euro.

Fondazione Cariverona è il primo azionista italiano di UniCredit con circa il 3%.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia