BORSA MILANO estende calo post-Brexit, banche pesanti in tutta Europa

lunedì 27 giugno 2016 12:31
 

MILANO, 27 giugno (Reuters) - Piazza Affari vive una
mattinata all'insegna della volatilità dopo il venerdì nero
della Brexit, in cui la borsa milanese ha segnato il peggior
calo della sua storia con un -12,5%.
    Il segno negativo prevale sulla scia delle vendite che
colpiscono in particolare il settore bancario, non solo in
Italia ma in tutta Europa. Tuttavia la buona tenuta di
energetici e utility riesce a limitare parzialmente i danni.
    L'indice dei bancari europei lascia sul terreno
circa il 6%, vicino a livelli visti l'ultima volta dopo la crisi
del debito della zona euro del 2011. La lettera si accanisce in
particolare sugli istituti britannici ma anche Deutsche Bank
 perde circa il 7%. Si teme che l'impatto economico
della decisione della Gran Bretagna di lasciare l'Unione europea
comprima ulteriormente i margini delle banche in un momento in
cui sono già alle prese con redditività modesta e un aumento
delle sofferenze.   
    ** Poco dopo le 12 l'indice FTSE Mib scende
dell'1,75%, l'Allshare dell'1,85%. Volumi intorno a
1,8 miliardi di euro.
    ** In Europa il benchmark FTSEurofirst 300 arretra
di più del 2%, con ribassi tra 1% e 1,5% per Londra,
Francoforte e Parigi. Fa meglio Madrid 
dopo le elezioni di ieri.
    ** Il paniere dei bancari italiani perde intorno
al 7%. Secondo Citi Research le banche italiane pur essendo a
buon mercato rispetto ai fondamentali sono anche titoli soggetti
a una forte volatilità, che è stata accresciuta da venerdì
dall'esito del referendum Brexit. I ribassi
superano gli otto punti percentuali per MPS e
UNICREDIT (entrambe in asta di volatilità), i sette
per MEDIOBANCA, UBI e INTESA SANPAOLO
. 
    ** A picco YOOX NET-A-PORTER, in asta di
volatilità dopo un calo del 9,5%, penalizzata dal fatto di avere
il mercato britannico come una delle più importanti fonti dei
suoi ricavi. 
    ** Tra i rialzi del paniere principale si segnala ENI
 (+2%), che ha un grosso peso nell'indice. Salgono anche
 TERNA (+1,7%) e ENEL (+1,2%), oltre a
RECORDATI e CAMPARI. Piatta TELECOM
.
    ** RCS guadagna oltre il 5% adeguandosi
prontamente al rilancio della cordata Bonomi e scambia
frazionalmente sopra 0,80 euro. 
    
    
                                                                
                                                                
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
    
    
    
        ** AZIONARIO ITALIANO **
I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano 
possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti 
codici ........   
                  
                
     
Market statistics................................ 
20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 
20 maggiori ribassi (in percentuale)............. 
    
Indice FTSE IT Allshare ....  
Indice FTSE Mib .............. 
Indice FTSE Italia Star ..... 
Indice FTSE Italia Mid Cap .. 
Indice FTSE Italia Small Cap . 
Indice FTSE Italia Micro Cap . 
 
Per i prezzi delle azioni trattate sull'Aim .... 
    
Guida per azionario Italia.... 
    
     DERIVATI DI BORSA 
Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:>
Mini FTSE Mib.................<0#IFM:>
Guida a futures e opzioni.... 
Guida a opzioni..............  
 ** BORSE EUROPEE **
 Commento su titoli europei ...... 
 Commento in italiano su borse europee 
 Speed guide borse europee......... 
 Indici pan europei ............. 
 Dati analitici paneuropei........ 
 Indice FTSEurofirst 300.......... 
 Indice Stoxx..................... 
 Indice Eurostoxx................. 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 
 25 maggiori rialzi europei......... 
 25 maggiori ribassi europei........ 
 25 titoli più attivi in valore .... 
  
 Guida a informazioni Reuters ...... 
 Guida a azionario ................. 
 Chain degli indici italiani........