Italia-Russia, Sace studia progetti per 1 mld, oggi firmata intesa con Veb

giovedì 16 giugno 2016 14:08
 

ROMA, 16 giugno (Reuters) - Sace, società del gruppo Cdp attiva nell'export credit, ha firmato oggi durante il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo un accordo con la banca di sviluppo russo Vnesheconombank (Veb), per promuovere la cooperazione economica tra i due Paesi.

Lo rende noto Sace spiegando che saranno identificate e finanziate operazioni di reciproco interesse. Sace e Veb lavoreranno insieme anche in programmi di training reciproci.

"Sace ha allo studio diversi progetti nel paese per un valore di circa 1 miliardo di euro di potenziali impegni, concentrati principalmente nei settori dell'oil&gas e dell'industria metallurgica", dice ancora la nota.

L'intesa di oggi è stata firmata da Nikolay Tsekhomskiy, First Deputy Chairman di Veb, Alessandra Ricci, Chief Business Officer di Sace e da Antonello Colussi, Chief Representative in Russia del Gruppo Danieli, azienda leader del mercato dell'acciaio con una forte presenza sul mercato russo, in qualità di testimone.

La Russia è il primo paese estero nel portafoglio di Sace, con un'esposizione totale a fine marzo 2016 pari a 4,7 miliardi di euro.

In base alle previsioni del nuovo Rapporto Export di Sace, il trend negativo dell'export italiano verso la Russia si attenuerà nei prossimi anni: resterà negativo per l'anno in corso (per il quale è previsto -8%, seppure negativo, in netto miglioramento rispetto al -25% del 2014) e diventerà positivo nel 2017 e nel 2018 (+1,8% e +1,9%, rispettivamente).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia