BORSE EUROPA a minimi da quattro mesi, banche da agosto 2012

giovedì 16 giugno 2016 12:04
 

INDICI                       ORE 12      VAR %    CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                  2810,09     -0,71    3267,52
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1262,42     -0,71    1437,53
 STOXX BANCHE                 132,23      -1,41    182,63
 STOXX OIL&GAS                261,54      -1,02    262,31
 STOXX ASSICURAZIONI          224,63      -0,61    285,56
 STOXX AUTO                   444,38      -0,94    565,06
 STOXX TLC                    292,82      -1,01    347,10
 STOXX TECH                   313,57      -0,51    355,86
 
    
    LONDRA, 16 giugno (Reuters) - L'azionario europeo è sui
minimi da quattro mesi a metà seduta sui timori legati a Brexit,
con il comparto bancario a subire le perdite più consistenti
portandosi ai minimi da agosto 2012.
    ** Alle 12 italiane il paneuropeo FTSEurofirst 300 
cede lo 0,71%.
    ** L'indice del settore banche segna -1,38%, con
perdite registrate in sei sedute su sette e con un ribasso del
16% da inizio anno.   
    ** UBS e Credit Suisse scendono di più del
2% dopo che la banca centrale svizzera (SNB) ha detto che i due
istituti devono raccogliere 10 mld di franchi svizzeri extra per
raggiungere i nuovi criteri patrimoniali. 
    ** Deutsche Bank ha segnato il minimo storico e
perde circa il 2,5%.
    ** "Brexit sta diventando più probabile e quindi il mercato
ha più paura. E' un evento binario e dunque sembra abbastanza
plausibile comprare quando i titoli scendono e vendere sui rally
al momento", commenta Lex Van Dam, manager di Hampstead Capital,
osservando che oltre all'Europa anche i mercati Usa e Asia si
stanno comportando così.
    ** La borsa statunitense ha perso terreno ieri, dopo che la
Fed ha abbasstao le sue stime sulla crescita e ribadito comunque
la sua intenzione di alzare in ogni caso i tassi due volte
quest'anno pur mantenendoli fermi ora. 
    ** La decisione della Fed ha fatto salire i prezzi dell'oro,
con i titoli come Randgold che ha messo a segno un
+3,3%.
    ** Alcuni trader considerano il rialzo di beni rifugio come
l'oro un'altro sintomo dei problemi legati a Brexit.
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia