BORSE ASIA-PACIFICO in forte rialzo su speranza Bremain, ritracciano asset rifugio

lunedì 20 giugno 2016 08:57
 

INDICE                        ORE  8,30    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                        409,53     1,55       411,31
 TOKYO                         15.965,30     2,34    19.033,71
 HONG KONG                     20.527,65     1,77    21.914,40
 SINGAPORE                      2.799,39     1,30     2.882,73
 TAIWAN                         8.625,92     0,68     8.114,26
 SEUL                           1.981,12     1,42     1.800,75
 SHANGHAI COMP                  2.885,77     0,02     2.850,71
 SYDNEY                         5.256,80     1,82     5.295,86
 MUMBAI                        26.730,08     0,39    26.117,54
 
    20 giugno (Reuters) - Le borse dell'Asia-Pacifico sono in rialzo oggi,
mentre i timori di Brexit si affievoliscono favorendo la ripresa della sterlina
e dell'appetito degli investitori per il rischio.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,30 guadagna
l'1,55% a 409,53 punti. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in rialzo
del 2,34%.
    Ritracciano asset e valute rifugio come oro, titoli di stato e lo yen.
    "Coloro che erano contrari al rischio stanno rivedendo le proprie
posizioni", commenta Yoshinori Shigemi, global market strategist di JPMorgan
Asset Management. "Il sentiment era estremamente negativo la scorsa settimana,
ma ora è in ripresa, anche se non dovremmo essere troppo ottimisti".
    Tre sondaggi britannici in vista del referendum del 23 giugno mostrano che
il fronte del "Remain" sta recuperando terreno, benché l'esito del voto resti
incerto.
    I mercati globali, che questo mese hanno risentito molto dei timori di
Brexit, hanno tirato un sospiro di sollievo alla fine della scorsa settimana
grazie alla sospensione di tre giorni della campagna britannica per il
referendum seguita all'uccisione della parlamentare Jo Cox, che sosteneva la
permanenza di Londra nell'Ue.
    ** SHANGHAI è piatta, dopo essere stata in territorio negativo sui
timori di deprezzamento dello yuan e sul nuovo giro di vite sulle speculazioni.
Oggi Financial News, quotidiano di proprietà della Banca centrale cinese, scrive
che anche se non ci sono basi concrete per un deprezzamento dello yuan, nel
lungo termine è inevitabile nuova volatilità al procedere delle riforme. Sul
sentiment influisce anche l'annuncio, nel fine settimana di un inasprimento
delle norme sulla grandi ristrutturazioni di società quotate per combattere le
speculazioni intorno alle shell companies.
    ** Sale HONG KONG. Prada guadagna lo 0,8% circa.
    ** SYDNEY chiude in rialzo di quasi l'1,7%: le speranze intorno alla
"Bremain" spingono gli investitori a lasciare gli asset rifugio a favore dei
settori bancario e minerario.
    ** TAIWAN chiude in rialzo dello 0,7%, SEUL dell'1,4%.
    ** SINGAPORE ai massimi da oltre una settimana.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia