Zona euro rischia danni duraturi, costi alti da ritardo riforme -Draghi

giovedì 9 giugno 2016 10:59
 

FRANCOFORTE, 9 giugno (Reuters) - Anni di debole crescita economica hanno eroso la produttività della zona euro, aumentando il rischio di danni prolungati all'economia.

E' quanto affermato dal presidente della Banca centrale europea Mario Draghi, il quale ha ribadito come la politica monetaria da sola non sia in grado di porre fine al malessere economico.

"Ci sono molte ragioni comprensibili dal punto di vista politico per ritardare le riforme strutturali, ma poche dal punto di vista economico. Il costo del ritardo è semplicemente troppo alto", ha detto Draghi parlando al Brussels Economic Forum.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia