Eni, ribelli Delta Niger respingono offerta trattative governo Nigeria

mercoledì 8 giugno 2016 12:41
 

ABUJA, 8 giugno (Reuters) - Il gruppo di ribelli detto Niger Delta Avengers ha respinto l'offerta di trattative del governo nigeriano per porre fine a una serie di attacchi a impianti petroliferi nella zona del delta del Niger, dove nella notte è stato fatto esplodere un altro pozzo della Chevron.

I numerosi attacchi condotti contro oleodotti e gasdotti della parte meridionale del delta hanno ridotto la produzione petrolifera della Nigeria a un minimo da 20 anni e hanno contribuito negli ultimi giorni a spingere in rialzo i prezzi del greggio.

Ieri il ministro del petrolio nigeriano aveva preannunciato l'avvio di trattative con i Niger Delta Avengers che però, attraverso il loro account Twitter, hanno risposto: "Non stiamo trattando con alcun comitato. Se il governo federale sta discutendo con qualche gruppo, lo stanno facendo per conto loro".

Gli Avengers hanno quindi detto di aver fatto saltare nella notte il pozzo della Chevron "RMP 20", dopo aver attaccato recentemente altre postazioni della Chevron, della Shell e dell'Eni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia