BORSA MILANO prosegue debole, vendute le banche, spunti su Generali, Saipem

mercoledì 8 giugno 2016 12:21
 

MILANO, 8 giugno (Reuters) - L'incertezza legata al tema Brexit pesa su Piazza Affari, ingessando l'attività di Borsa. "Sul mercato c'è molta incertezza in attesa del referendum in Gran Bretagna. Gli investitori stanno alla finestra né si prende posizione", osserva un trader che segnala volatilità sui mercati.

** Intorno alle 12,20, l'indice FTSE Mib cede lo 0,24%, l'Allshare lo 0,25%. Il benchmark europeo FTSEurofirst300 perde lo 0,46%. Volumi pari a poco sopra i 600 milioni.

** Giù le banche con il BANCO POPOLARE in calo del 2,63% mentre è in corso l'aumento di capitale dopo il balzo di ieri; crollano i diritti dell'aumento che scendono del 6,18%.

** Nel resto del comparto, ai allarga il rosso di UNICREDIT (-3,37%) in assenza di novità sul sostituto dell'attuale AD, Federico Ghizzoni, in vista del Cda di domani. Giù anche MPS che perde il 2,85%, BPER è in calo del 2,58%.

** Fra gli assicurativi, bene GENERALI (+1,1%) spinta dal "buy" di Ubs che ha anche portato il prezzo obiettivo a 14,5 euro da 13,6 euro precedente.

** Spunti su SAIPEM in rialzo del 3% sulle indiscrezioni di stampa di una nuova possibile commessa in arrivo da parte di Saudi Aramco da presunti 1,3 miliardi di euro per lo sviluppo di un giacimento offshore. Anche se Icbpi nel report odierno "nutre qualche dubbio sulla sua fondatezza in quanto il mese scorso Aramco ha assegnato un contratto di oltre 1 miliardo di dollari per l'ampliamento del giacimento di gas in mare aperto".

** Bene anche ENI (+0,5%) sul recupero del greggio, in linea con l'andamento dello stoxx europeo oil&gas (+0,43%).

** Ben raccolta anche FCA, in crescita del 2,6% anche sulla scia delle dichiarazioni di Alfredo Altavilla, responsabile dell'area Emea del gruppo, che si è detto fiducioso che la società ha fatto meglio della media di mercato a maggio sul fronte immatricolazioni.

** Fra i minori, balzo di TAS (+7,3%), mentre ripiega da alcune seudte di rally EEMS con un ribasso del 7,3%.   Continua...