Veneto Banca, soci non raggiungeranno 51%, Atlante avrà controllo - Messina

martedì 7 giugno 2016 13:01
 

ALTAVILLA VICENTINA, 7 giugno (Reuters) - I grandi soci di Veneto Banca IPO-VENE.MI non raggiungeranno il 51% e quindi il Fondo Atlante acquisirà il controllo a seguito dell'aumento di capitale.

Lo ha detto Carlo Messina, Ceo di Intesa Sanpaolo, tra i promotori del consorzio di garanzia dell'aumento di capitale di Veneto Banca che poi ha siglato con Atlante un accordo di sub-underwriting condizionato al raggiungimento del 50,1%.

"La verità è che i soci non raggiungeranno il 51% e quindi Atlante acquisirà il controllo di Veneto Banca. Penso che sia assolutamente questo l'esito finale di questa operazione. Ne sono certo perché le dimensioni del capitale sono tali per cui non è immaginabile che i soci attuali possano raggiungere il 51% del capitale", ha detto Messina a margine di un evento.

Il banchiere ha poi detto che non esclude che al termine dell'operazione ci sia un flottante: "Mi sembra difficile ma non mi sento di escluderlo. Non sono in grado di dirlo bisognerà vedere la fine dell'operazione", ha spiegato.

Messina ha poi sottolineato che "in questo momento le condizioni della banca sono tali per cui prima si procede a una ristrutturazione e poi sarà possibile valutare le opzioni strategiche che non riguarderanno Intesa Sanpaolo".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia