Glifosato, manca accordo nella Ue per prolungare autorizzazione

lunedì 6 giugno 2016 14:11
 

BERLINO/BRUXELLES, 6 giugno (Reuters) - Gli Stati dell'Unione Europea non sono riusciti a trovare un accordo oggi sul prolungamento dell'autorizzazione per l'uso del glifosato, un noto pesticida, minacciando così il ritiro del Roundup di Monsanto e di altri prodotti, se mancasse una decisione entro fine mese.

Risultati contrastanti sulla cancerogenità del glifosato sono al centro di una polemica che coinvolge politici europei e statunitensi, oltre a ricercatori e autorità di settore.

La Commissione Europea, dopo il mancato accordo negli scorsi due summit che dovevano servire a rinnovare l'autorizzazione del prodotto per una quindicina d'anni, aveva proposto un prolungamento di 12-15 mesi per studiare meglio la questione dal punto di vista scientifico, nella speranza che l'intervento dell'Agenzia per i prodotti chimici della Ue (Echa) sciogliesse i dubbi sanitari.

Nonostante il compromesso, però, oggi è mancata la maggioranza qualificata per l'adozione, ha riferito un funzionario Ue. Sette stati si sono astenuti, altri 20 hanno sostenuto la proposta della Commissione e la Germania si è opposta, ha detto una portavoce del ministero dell'Ambiente tedesco.

La questione sarà discussa domani in una riunione della Commissione Europea, ha detto un portavoce dell'esecutivo.

In mancanza di una decisione, la Commissione potrebbe sottoporre la proposta a una comitato di rappresentanti politici dei 28 stati entro un mese. Se poi non ci fosse ancora una decisione, Bruxelles potrebbe adottarla comunque.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia