BUZZ BORSA-Rcs forte dopo ok banche su debito, ancora scommesse su rilanci offerte

giovedì 2 giugno 2016 11:56
 

** Rcs sale del 3% a 0,787 euro dopo un massimo a 0,794 euro, ben sopra il valore assegnato al titolo dall'Ops di Cairo Communciation (0,586 euro ai valori di oggi) e sempre sopra anche gli 0,7 euro offerti dall'Opa di Andrea Bonomi, Della Valle, Mediobanca, Unipol e Pirelli.

** "Il titolo beneficia del via libera alla rimodulazione del debito annunciato ieri dalla società e delle aspettative di rilanci delle due offerte concorrenti", dice un analista.

** Secondo il Sole24Ore, Bonomi e soci potrebbero decidere spontaneamente di alzare il prezzo dell'Opa 0,81 euro, in linea con la media dei target degli analisti, già nel prospetto ancora al vaglio della Consob.

** Il Messaggero scrive che nell'ambito della rinegoziazione del debito, Intesa Sanpaolo (maggiore creditore e al fianco di Cairo) si sarebbe tenuta la possibilità di chiedere il rimborso anticipato in caso di cambio di controllo di Rcs per una soglia del 25% del capitale (contro il 51% deciso dalle altre banche).

** Secondo il documento dell'Ops, Cairo potrà decidere di rilanciare o modificare l'offerta "entro cinque giorni di borsa aperta dalla pubblicazione dell'offerta concorrente". Non è previsto un numero minimo di rilanci, anche se "nessun rilancio potrà essere effettuato oltre il quinto giorno di borsa aperta anteriore alla chiusura del periodo di adesione dell'ultima offerta".

** Il patto di co-investimento tra Bonomi e i soci storici di Rcs (titolari insieme del 22,6% della società) prevede che nessuno dei partecipanti possa consegnare azioni all'Ops di Cairo. Se la loro Opa avrà successo, i cinque soci stringeranno un patto di sindacato che durerà almeno tre anni e che nominerà otto consiglieri di Rcs su nove (tre scelti da Bonomi, quattro dai soci storici tra cui il presidente, più l'AD che sarà scelto insieme secondo precise procedure).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia