BUZZ BORSA-Banche in forte calo, pesano preoccupazioni su soluzioni per Npl

mercoledì 1 giugno 2016 12:23
 

** I titoli bancari sono in forte calo a Piazza Affari, risentendo anche delle preoccupazioni per il mercato degli Npl dopo la conferma dell'intervento di Atlante nell'aumento di Veneto Banca, che lascerebbe al fondo un margine di manovra limitato per agire sul mercato delle sofferenze.

** Le dichiarazioni, riportate dalla stampa, dell'AD di Pop Emilia, che ha detto che il processo di cessione di 0,8-1 miliardo di sofferenze da parte della banca potrebbe interrompersi se il prezzo non fosse adeguato, viene letto inoltre come un ulteriore segnale di difficoltà del mercato degli Npl in Italia.

** Ulteriore pressione arriva dall'imminente aumento di capitale da un miliardo del Banco Popolare, contemporaneo a quello di pari importo di Veneto Banca che ha avuto un deludente riscontro da parte degli investitori nel pre-marketing.

** Infine un quotidiano ha scritto della possibilità di una "nuova tegola da 1,5 miliardi sulle banche del Fondo di risoluzione", perché le quattro banche salvate potrebbero essere cedute a un prezzo inferiore alle attese.

** Banco Popolare è il titolo peggiore del listino e cede oltre il 5,8%. Secondo alcuni quotidiani è atteso per oggi il via libera Consob alla ricapitalizzazione propedeutica alla fusione con Bpm, che perde circa il 4% . Ribassi attorno al 4% anche per Bper e UniCredit e Mps , mentre UBI perde quasi il 5%. In forte calo anche Carige (-5,6%) che nei giorni scorsi ha presentato alla Bce le linee guida del piano industriale.

** Lo stoxx europeo dei bancari cede il 2%. Quello italiano cede oltre il 3%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia