Pop Vicenza approva Spa, aumento e Ipo, sfida turbolenza mercati

sabato 5 marzo 2016 18:11
 

* Aumento capitale fino a 1,75 miliardi in seconda metà aprile

* Prezzo nuove azioni con bookbuilding, 50% a istituzionali

* Trasformazione in Spa votata con 82% consensi

*

di Andrea Mandalà

GAMBELLARA (VI), 5 marzo (Reuters) - Al termine di un'assemblea fiume i soci di Pop Vicenza hanno dato il via libera al pacchetto di misure che include trasformazione in Spa, aumento di capitale e quotazione, necessario per mettere la banca in sicurezza e evitare immediati interventi della Vigilanza.

Nei capannoni della Perlini Equipment a Gambellara, a circa 30 chilometri da Vicenza, si sono presentati quasi 6.000 azionisti (oltre 11.000 con le deleghe), e in un clima di nervosismo e rabbia dei soci che hanno visto un taglio dell'87% del valore delle azioni, i voti favorevoli ai diversi punti all'ordine del giorno hanno superato l'80%.

Una percentuale inferiore a quella plebiscitaria registrata a dicembre scorso dalla vicina Veneto Banca ma comunque frutto della paura dei soci su un eventuale bail-in, come prospettato dalla stessa Bce con una missiva inviata al Cda della banca lo scorso 24 febbraio e letta oggi in assemblea.

"Se tutti i punti all'ordine del giorno non saranno approvati andremo incontro a una perdita di valore non solo delle nostre azioni ma anche degli strumenti di debito, come già accaduto per altre banche in Italia", ha dichiarato in avvio assemblea il presidente Stefano Dolcetta, mentre l'AD Francesco Iorio ha parlato di "scenari che non voglio neanche ipotizzare".   Continua...