Ilva, procura Milano chiede fallimento Riva Fire

venerdì 4 marzo 2016 13:32
 

MILANO, 4 marzo (Reuters) - La procura di Milano ha presentato oggi istanza di fallimento nei confronti di Riva Fire, società con cui la famiglia Riva deteneva il 90% dell'Ilva di Taranto, oggi in amministrazione controllata.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie, aggiungendo che Riva Fire, una volta "spogliata" dell'Ilva, è rimasta una società vuota e gravata dai debiti.

L'avvio dell'udienza sull'istanza della procura è stato fissato davanti al Tribunale Fallimentare di Milano il prossimo 25 marzo.

Riva Fire, con Ilva e Riva Forni Elettrici, è fra le persone giuridiche rinviate a giudizio, con altri 44 imputati, dal gup di Taranto nell'ambito del procedimento con l'ipotesi di reato di disastro ambientale sullo stabilitmento siderurgico Ilva nella città pugliese.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Ilva, procura Milano chiede fallimento Riva Fire | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    -0.33%