BUZZ BORSA -Carige crolla in borsa dopo peggioramento rosso, richieste Bce

venerdì 4 marzo 2016 09:48
 

** Titoli Carige sotto pressione stamani in borsa.

** Ieri sera l'istituto ligure ha reso noto di aver dovuto svalutare l'avviamento residuo, anche per effetto della flessione della raccolta diretta, con un conseguente peggioramento della perdita netta d'esercizio.

** Carige ha detto anche di aver ricevuto dalla Banca centrale europea la richiesta di un nuovo piano di funding e di un business plan "che tenga conto del deterioramento dell'attuale scenario" e che "rifletta nuove considerazioni sulle opzioni strategiche del gruppo". Di fatto, secondo un broker, un invito al nuovo cda a valutare operazioni di M&A e cessioni NPLs.

** Per effetto dell'azzeramento dell'avviamento residuo per 57,1 milioni, che non ha impatto né sulla redditività futura né sui coefficienti di capitale, la perdita di esercizio sale a 101,7 dal rosso per 44,6 milioni comunicato con i risultati preliminari.

** Nelle prime battute il titolo in borsa è arrivato a una perdita a doppia cifra a un minimo di seduta di 0,5610 euro. Intorno alle 9,30 cede il 9,5% a 0,57 euro con volumi già pari alla metà di quanto viene scambiato mediamento in una seduta.

** Banca Akros stima ricavi a 839 milioni e un utile netto di 52 milioni nel 2017 rispetto agli attuali obiettivi del piano di Carige di rispettivamente 988 milioni e 95 milioni di euro a causa del peggioramento del contesto di mercato.

** Il broker oggi, confermando la raccomandazione "buy" sul titolo, ha abbassato il prezzo obiettivo a 1,6 da 1,95 euro a causa di un aumento del COE stimato al 10,5% dal 9% o circa 0,5 volte il rapporto prezzo/book value da un multiplo di 0,2 volte agli attuali prezzi di mercato.

** Nella nota Carige ha dichiarato di avere attualmente "disponibilità liquide e attività libere stanziabili superiori ai 2 miliardi di euro e un Liquidity Coverage Ratio superiore al 100%, al di sopra del target minimo richiesto da BCE (90%).

** La redazione del nuovo piano di funding chiesto dalla Bce deve essere effettuata entro il 31 marzo.   Continua...