Ue verso approvazione glifosato, per Oms è cancerogeno

giovedì 3 marzo 2016 16:20
 

BRUXELLES, 3 marzo (Reuters) - L'Unione Europea si appresta, la settimana prossima a estendere il via libera al glifosato, sostanza usata in molti erbicidi tra cui il Roundup di Monsanto , nonostante la disputa tra Ue e agenzie Onu sul fatto se sia o meno cancerogeno.

Gli esperti di tutti i 28 stati membri terranno una riunione a porte chiuse lunedì e martedì prossimi a Bruxelles e sembrano pronti a sostenere la proposta della Commissione Europea di estendere fino al 2031 l'autorizzazione del glifosato.

Due fonti Ue, che preferiscono restare anonime, hanno detto di attendersi il via libera, evitando un vuoto legale alla fine di giugno, quando scade l'autorizzazione.

Un altro diplomatico ha detto che almeno un grande stato membro è ancora indeciso, ma che il blocco del provvedimento è improbabile.

L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha reso noto un parere secondo cui è improbabile che il glifosato provochi il cancro. La conclusione però è opposta a quella dell'Agenzia per la ricerca sul cancro (Iarc) dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), e la divergenza ha alimentato un dibattito piuttosto acceso.

Le associazioni ambientaliste hanno chiesto di vietare il glifosato. In un comunicato, Greenpeace ha detto che i governi dovrebbero opporsi all estensione dell'autorizzazione "almeno finché resta incertezza sui rischi che pone".

Un comunicato sul sito web della Monsanto, secondo cui il Roundup è il più importante prodotto della sua attività agro-chimica, dice che l'azienda "è in forte disaccordo" con la classificazione della Iarc, che indica il glifosato come "probabilmente cancerogeno per gli umani". Monsanto ha fatto ricordo a un tribunale Usa contro l'agenzia.

La Commissione Europea ha detto che cercherà di individuare se alcuni prodotti debbano essere vietati a causa di sostanze che si combinano col glifosato, e che potrebbero aumentare il rischio. Una lista di "co-formulanti vietati" potrebbe essere pubblicata già quest'anno.

Lo studio dell'Efsa riguarda il glifosato come singola sostanza attiva. Una volta che il glifosato sarà autorizzato a livello Ue, dipenderà dalle autorità nazionali garantire o rifiutare l'autorizzazione dei pesticidi che lo contengono.

(Barbara Lewis)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia