PUNTO 1-Luxottica, tra qualche anno tornerò presidente non esecutivo-Del Vecchio

mercoledì 2 marzo 2016 10:43
 

(Aggiunge dichiarazioni)

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Il fondatore di Luxottica Leonardo Del Vecchio tornerà tra qualche anno a fare il presidente non esecutivo, lasciando l'azienda nelle mani di manager cresciuti all'interno del gruppo.

Lo ha voluto dire ad analisti e investitori lo stesso Del Vecchio in un video-messaggio perché si trova in Asia per un viaggio di lavoro che ha preferito non rimandare. "Come molti di voi sanno, continuo a preferire il 'fare' al 'parlare'", dice.

Del Vecchio ha assunto deleghe esecutive, accanto al Ceo Massimo Vian, circa un mese fa dopo che se ne è andato il Co-Ad Adil Khan ad appena un anno dalla sua nomina; l'imprenditore era però già tornato da diversi mesi a occuparsi direttamente della gestione del gruppo fino ad arrivare a cambiare la governance della società tenendo un solo AD e diventando presidente esecutivo: "una nuova fase caratterizzata da un'innovativa visione strategica, da rapidità di esecuzione e semplicità organizzativa", l'ha definta oggi spiegando di non conoscere "altro modo di imprimere questo nuovo impulso imprenditoriale, che quello di rischiare in prima persona, assumendo tutte le responsabilità verso gli 80 mila dipendenti e verso il mercato e i nostri azionisti".

I punti chiave di questa accelerazione, ha spiegato, sono una nuova divisione dei compiti che porti semplicità e velocità di esecuzione, un e-commerce "globale" supportato da importanti investimenti in tecnologia e comunicazione, e lo sviluppo del mondo delle lenti "che vale quanto il mercato delle montature e con margini molto elevati".

"Da quando sono rientrato in azienda ho capito che in molte aree si deve fare di più e meglio, non solo per i risultati di breve, ma per consolidare nel futuro la nostra leadership mondiale e renderla sostenibile nel lungo termine (...). Vorrei nel giro di alcuni anni tornare al mio ruolo di Presidente non esecutivo e di azionista, lasciando al management l'azienda che sogno, fatta di eccellenza, innovazione e tradizione", ha detto all'inizio dell'Investor Day di Luxottica.

"Concludo assicurandovi che la governance di questa grande azienda è oggi in ottime mani. Vi prometto che il gruppo sarà lasciato a manager cresciuti nel gruppo, capaci e innamorati di Luxottica, con un cda forte ed indipendente, come l'attuale, e di un presidente all'anglosassone a garanzia di tutti gli azionisti", ha dichiarato chiudendo il suo messaggio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia