RPT-Stampa-Repubblica, azionisti studiano integrazione, Fca in uscita da Rcs -fonti

mercoledì 2 marzo 2016 11:47
 

(Nuovo invio senza modifiche)

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Gli azionisti di controllo di La Stampa e di L'Espresso, Fca e Cir, stanno studiando l'integrazione dei due gruppi editoriali in una operazione che creerebbe un campione nazionale, a cui farebbe capo poco più del 20% della tiratura nazionale. Effetto di questa operazione, l'uscita di Fiat dal capitale della concorrente Rcs, con un annuncio a breve.

Lo riferiscono due fonti vicine all'operazione, confermando rumor e indiscrezioni stampa.

"Nell'ultimo periodo c'è stata una accelerazione, ma ci sono ancora punti in discussione", dice una delle fonti. Il progetto prevede anche un passaggio all'Antitrust, che potrebbe chiedere alcune cessioni.

Il progetto, molto complesso, prevede che Itedi, che controlla Stampa e Secolo XIX, venga incorporata da Espresso in un'operazione carta contro carta. Agli azionisti Itedi, Fca e Perrone, andrà una quota di minoranza di Espresso.

Stando alle prime simulazioni, il nuovo gruppo Espresso sarà controllato da Cir con una quota sopra 40% ma sotto 50% mentre i soci Itedi avrebbero un 15% circa. Fca ridistribuirà i titoli ai suoi azionisti e Exor si troverà ad avere una quota del 5%, forse un po' superiore, del nuovo gruppo Espresso.

No comment da Fiat e Cir.

(Paola Arosio)   Continua...