SINTESI-Luxottica adatta guidance a contesto e investimenti, Milleri in Cda

martedì 1 marzo 2016 20:09
 

MILANO, 1 marzo (Reuters) - Luxottica archivia un 2015 record ma riduce per il prossimo triennio lo storico tasso di crescita della marginalità, la cosidetta 'rule of thumb', in nome di una maggiore sostenibilità e di forti investimenti su retail e digitale.

Nel contempo entra in Cda Francesco Milleri, da tempo vicino al fondatore Leonardo Del Vecchio che rafforza così la sua presa sull'azienda dopo che un mese fa aveva assunto deleghe esecutive in concomitanza con l'inaspettata uscita del Co-Ad Adil Khan. Milleri, ha voluto sottolineare Del Vecchio, non è un nuovo amministratore delegato, ma agirà per assitere e coadiuvare il presidente esecutivo sotto la sua diretta responsabilità.

La governance dunque resta, almeno formalmente, quella di un AD e di un presidente esecutivo, anche se a Milleri sono affidate "funzioni vicarie", rendendolo di fatto il braccio destro di Del Vecchio.

La vicinanza del consulente aziendale (classe 1959) a Del Vecchio (1935) era emersa già a fine 2014, quando Luxottica attraversò un momento di instabilità con l'uscita, nel giro di quaranta giorni, dello storico AD Andrea Guerra e del successore Enrico Cavatorta.

Tornando ai conti, il 2015 si chiude con un utile netto adjusted in aumento del 24,2% a 854 milioni, il 9,5% del fatturato. Stessa crescita per il dividendo.

Per il triennio 2016-2018 promette ricavi in crescita mid-to-high singl digit' e un aumento di Ebit e utile almeno 1,5 volte il fatturato. La 'rule of thumb' rispettata negli ultimi sei anni, 2015 compreso, voleva una crescita degli utili doppia rispetto a quella dei ricavi, visti sempre 'mid-to-high singl digit'.

Sulle guidance pesano un contesto macroeconomico meno facile e un grosso impegno sul fronte degli ivestimenti, pari a 1,5 miliardi complessivi.

Smentite le indiscrezioni su contatti con Zeiss o Essilor per possibili integrazioni. [La 'rule of thumb' rispettata negli ultimi sei anni, 2015 compreso, voleva una crescita degli utili doppia rispetto a quella dei ricavi, visti sempre 'mid-to-high singl digit'.]

  Continua...