BORSA USA incerta tra buoni dati manifattura e debolezza greggio

giovedì 25 febbraio 2016 16:33
 

25 febbraio (Reuters) - Wall Street si muove incerta intorno alla parità, spinta da un lato dai buoni dati sull'attività manifatturiera e penalizzata dall'altro dal nuovo calo dei prezzi del petrolio.

Gli ordini di beni durevoli sono cresciuti del 4,9% in gennaio, sopra le attese di +2,5%. Per contro il greggio, principale driver del mercato quest'anno, risente di un eccesso di offerta che non è compensato dalla pur forte domanda di carburante negli Usa. I timori legati al calo del petrolio si stanno intanto allargando al settore finanziario perché le banche potrebbero trovarsi a gestire un'ondata di fallimenti di aziende energetiche.

"Il mercato è guidato dal petrolio, da motivi tecnici e da fattori emotivi più che dai fondamentali", dice Andre Bakhos, direttore generale di Janlyn Capital a Bernardsville, New Jersey che si aspetta un periodo di crescente volatilità e andamenti erratici.

** Intorno alle 16,30 italiane il Dow Jones è piatto, l'S&P 500 cede lo 0,01%, il Nasdaq perde lo 0,3%.

** In luce con un balzo dell'11% Salesforce dopo risultati superiori alle attese e un miglioramento delle stime di fine anno.

** Pesante invece HP che ha previsto utili sotto le attese e ha annunciato un'accelerazione del piano di ristrutturazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia