PUNTO 2-Tenaris, in rosso in trim4, outlook tetro su 2016, titolo debole

giovedì 25 febbraio 2016 16:54
 

(Aggiunge commenti da conference call, aggiorna titolo)

MILANO, 25 febbraio (Reuters) - Tenaris ha chiuso il quarto trimestre dell'anno scorso con una perdita per azione di 0,04 dollari, rispetto ad un utile di 0,21 dollari dello stesso periodo dell'anno prima, e vendite nette in calo del 47%, a 1,42 miliardi.

L'Ebitda nel trimestre, si legge in un comunicato, si attesta a 223 milioni di dollari, in calo del 69% su anno e del 7% sul terzo trimestre.

Nell'intero 2015 la società guidata da Paolo Rocca ha registrato vendite pari a 7,101 miliardi (-31%), un Ebitda di 1,255 miliardi (-54%) e una perdita di 74 milioni di dollari, dato che si confronta con un utile di 1,159 miliardi dell'esercizio precedente. Da notare il tracollo del margine Ebitda: 17,7% nel 2015 contro 26,3% dell'anno precedente.

Il Cda propone la distribuzione di un dividendo annuale di 0,45 dollari per azione (0,90 dollari per gli Ads), incluso un dividendo interim di 0,15 dollari (0,30 per Ads), già pagato a novembre. Il payout totale ammonta a 531 milioni di dollari, di cui 177 milioni già distribuiti.

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, interpellato sulla politica di payout sul prossimo esercizio, Rocca, che più volte ha insistito sulla opacità dell'outlook di mercato e la conseguente difficoltà a formulare delle previsioni, ha spiegato che, "in prospettiva, dovremo considerare diversi fattori. Vogliamo dare continuità e limitare gli sbandamenti nella politica di dividendo, lo abbiamo già fatto nel passato; ma dovremo anche guardare alla cassa a disposizione, alle prospettive per il 2017, alle opportunità di investimento; insomma, dovremo guardare al lungo termine".

Nei primi due mesi del 2016 i prezzi del greggio e del gas sono scesi ulteriormente, raggiungendo livelli che, in alcune aree, sono vicini o anche inferiori ai costi operativi; ciò comporterà per l'anno nuovi tagli degli investimenti da parte delle società energetiche. In questo contesto, il fatturato continuerà a calare; ma, nonostante le avverse condizioni, il gruppo si attende di mantenere il margine Ebitda attorno ai livelli del quarto trimestre, ovvero 15,7%, un indicatore che è drammaticamente caduto rispetto ad un anno prima (26,6%).

Rispondendo ad una domanda su eventuali acquisizioni, Rocca ha spiegato che Tenaris è concentrata nello sforzo di "essere nella migliore posizione quando il mercato si stabilizzerà... per ora non c'è nulla di concreto".

Già pesante nelle precedenti sedute, in attesa dei conti, a Piazza Affari Tenaris è scivolata sino a 8,60 euro, per poi progressivamente recuperare; attorno alle 16,35 perde lo 0,22% a 8,9550 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia