BORSE ASIA-PACIFICO cedono su scia ribasso prezzo petrolio

martedì 23 febbraio 2016 09:12
 

INDICE                        ORE  9,00    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                     380,68       -0,29    411,31
 TOKYO                         16.052,05    -0,37    19.033,71
 HONG KONG                     19.414,78    -0,25    21.914,40
 SINGAPORE                     2.675,06     0,54     2.882,73
 TAIWAN                        8.334,64     0,10     8.114,26
 SEUL                          1.914,22     -0,11    1.800,75
 SHANGHAI COMP                 2.903,95     -0,79    2.850,71
 SYDNEY                        4.979,59     -0,43    5.295,86
 MUMBAI                        23.452,96    -1,41    26.117,54
    
                
   23 febbraio (Reuters) - L'azionario dell'Asia-Pacifico inverte la rotta nella
seduta odierna dopo un massimo da sette settimane con il prezzo del petrolio,
che aveva fatto da volano ai mercati globali, di nuovo in flessione mentre euro
e sterlina sono colpite dalla possibilità di una Brexit.
    I petroliferi, che ieri hanno guadagnato il 7%, oggi ritracciano su timori
che la produzione statunitense possa essere contrastata da un aumento di quella
iraniana.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 9,00 perde lo
0,29%. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in calo di 0,37% una seduta
contrastata, invertendo la rotta da un iniziale andamento positivo.
    ** SHANGHAI ha chiuso a -0,79% su prese di profitto dopo il +2,3% di
ieri, ai massimi da quattro settimane. Alcuni analisti si aspettano un ritorno
agli acquisti in vista del congresso annuale del Partito popolare cinese dove
sarà presentato il piano economico quinquennale.
    ** In leggero calo anche HONG KONG con i principali settori che
perdono terreno. In controtendenza i titoli delle materie prime con
l'indice a +0,48%. Prada perde oltre l'1,6%.
    ** MUMBAI perde circa l'1,5% con gli investitori preoccupati dalla
possibilità che il governo imponga dazi doganali sull'import di petrolio nel
budget 2016/2017 che sarà presentato a fine febbraio.
    ** SINGAPORE in controtendenza guadagna oltre mezzo punto ai massimi
dal 13 gennaio dopo i dati sull'inflazione in crescita di 0,4% su anno, il dato
più alto da quattro mesi.
    ** SYDNEY ha chiuso in calo di circa mezzo punto dopo il massimo da
tre settimane toccato ieri. 
    ** Chiusura poco sotto la parità per SEUL e piatta per TAIWAN
.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia