Bce potrebbe intervenire se ripresa inflazione slittasse - Constancio

venerdì 19 febbraio 2016 15:34
 

NEW YORK, 19 febbraio (Reuters) - La Banca centrale europea non ha ancora preso alcuna decisione in vista del meeting del 10 marzo, ma potrebbe decidere di intervenire se si rendesse conto che la ripresa dell'inflazione fosse destinata ad allontanarsi nel tempo.

A dirlo il vice presidente della Bce, Vitor Constancio.

"Il principale criterio cui guardiamo nel prendere la nostra decisione è la prospettiva dell'inflazione. Non ci aspettiamo di raggiungere il nostro obiettivo nel breve termine, ma di andare in quella direzione", ha detto Constancio a un evento Reuters.

"Se la conclusione del consiglio direttivo dovesse essere che quel percorso è a rischio e che il ritardo nella normalizzazione si amplia...potrebbe decidere di intervenire", ha spiegato.

Secondo Constancio, l'economia mondiale deve fare i conti con numerosi rischi per la crescita ma non ci sono ragioni per credere che ci si stia avviando verso una nuova recessione.

"Non siamo affatto in una situazione paragonabile a quella del 2008", ha aggiunto.

La Bce ha come obiettivo quello di far salire l'inflazione verso il 2%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia