Acciaio, produttori Ue contro Cina, ambiente e posti lavoro a rischio

lunedì 15 febbraio 2016 17:56
 

BRUXELLES, 15 febbraio (Reuters) - Migliaia di lavoratori del settore siderurgico hanno manifestato oggi a Bruxelles per chiedere che l'Unione Europea mantenga le sue difese doganali contro le importazioni a basso prezzo dalla Cina, che secondo i responsabili del comparto stanno distruggendo posti di lavoro e ambiente.

Circa 5.000 manifestanti hanno sfilato nel quartiere delle istituzioni europee della capitale belga per sostenere le richieste del settore al presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker.

Quest'anno l'esecutivo dovrebbe dare il via libera al riconoscimento della Cina come economia di mercato, 15 anni dopo la sua adesione alla World Trade Organization, ma secondo gli oppositori in questo modo si rischia di autorizzare Pechino a vendere a prezzi da dumping i propri prodotti in Europa, mettendo a rischio 3,5 milioni di posti di lavoro.

Secondo i responsabili della siderurgia europea così si minerebbero anche gli impegni per ridurre le emissioni di anidride carbonica, dato che gran parte della produzione cinese impiega carbone.

"Nel lungo termine esporteremo i nostri posti di lavoro e importeremo CO2", commenta Karl Koehler, chief executive di Tata Steel Europe, il più grande produttore di acciaio della Gran Bretagna, che a gennaio ha annunciato il taglio di oltre 1.000 posti di lavoro.

A Ottobre c'erano stati già 4.00 altri tagli nel settore siderurgico in Gran Bretagna.

Parlando a una platea di dirigenti industriali, ministri e dirigenti Ue, Koehler ha detto che è impossibile competere con la Cina se Pechino interviene per sostenere le aziende in perdita.

Geert van Poelvoorde, presidente di Eurofer, l'associazione dei produttori Ue, nonché dirigente di ArcelorMittal, ha detto nel corso di una conferenza stampa che la siderurgia cinese produce in media il 43% in più di emissioni per tonnellate che il settore europeo.

La scorsa settimana la Commissione Europea ha aperto tre indagini anti-dumping su prodotti siderurgici cinesi e ha imposto nuovi dazi per un'altra classe di acciaio.

(Philip Blenkinsop e Barbara Lewis)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia