Processo escort, ok Camera a uso intercettazioni Berlusconi

giovedì 11 febbraio 2016 14:32
 

ROMA, 11 febbraio (Reuters) - La Camera dei deputati ha approvato oggi l'utilizzo di intercettazioni e conversazioni nei confronti dell'ex premier Silvio Berlusconi, nell'ambito dell'inchiesta "Escort" di Bari.

All'epoca dei fatti, tra il 2008 e il 2009, il leader di Forza Italia e patron di Mediaset era deputato.

Berlusconi è accusato dalla Procura di Bari di aver indotto un imprenditore pugliese, Giampaolo Tarantini, a mentire in cambio di denaro e favori nell'inchiesta sull'uso di prostitute destinate all'ex premier.

In un distinto processo Tarantini è stato condannato, insieme ad altri, a 7 anni e 10 mesi di reclusione per associazione a delinquere e sfruttamento della prostituzione.

La Procura barese ha chiesto di utilizzare 16 intercettazioni, mentre la difesa di Berlusconi ne ha proposte 73, tra cui le 16 che hanno citato i magistrati.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia