February 10, 2016 / 3:46 PM / a year ago

PUNTO 1-A2A punta su Balcani e Nord-Africa, Acsm principale target Lombardia

3 IN. DI LETTURA

* Individuati 5-6 Paesi core, non è escluso anche l'Iran

* Prosegue M&A in Lombardia, ci sono 3-4 aziende nel mirino (Aggiunge dettagli e dichiarazioni)

di Giancarlo Navach

MILANO, 10 febbraio (Reuters) - A2A ha individuato cinque o sei Paesi principali dove espandersi all'estero, in particolare nei Balcani, in Nord-Africa e in Medio Oriente, senza escludere l'Iran. In una seconda fase, quindi, punterà ad altri dieci Paesi europei con un approccio 'soft' per fare scouting di partnership nel settore ambientale e, in una fase successiva, anche come equity.

Quanto all'Italia, dopo Linea Group, A2A vuole inglobare anche Acsm Agam di cui controlla già il 24% del capitale, considerata uno dei principali target in Lombardia.

E' quanto hanno detto i vertici della superutility lombarda, nel corso di un incontro con la stampa estera a Milano.

A2A, già presente con attività ambientali in Gran Bretagna, Spagna, Grecia e Slovenia, oltre ad avere una quota rilevante nel capitale della utility Epcg in Montenegro, "ha una posizione all'estero che intende rafforzare e sviluppare nel tempo, ma con un approcico soft: inizialmente partecipando a partnership nella costruzione di impianti ambientali e successivamente anche con dell'equity", ha spiegato l'AD, Valerio Camerano.

Che ha aggiunto: "Abbiamo individuato cinque o sei Paesi core, fra cui i Balcani, l'Africa del Nord, il Medio Oriente e non è escluso anche l'Iran, poi punteremo su altri dieci Paesi non solo in Europa dove fare scounting. I primi risultati li vedremo nel 2017". In Iran, pealtro, a breve si recherà anche una delegazione del Comune di Milano con il sindaco Giuliano Pisapia, cui si aggiungerà anche un rappresentante di A2A.

La società ha avviato una divisione estera con un proprio rappresentante che avrà l'obiettivo di individuare le opportunità di crescita oltre frontiera. Il piano industriale pluriennale ha una capacità di investimenti di due miliardi per la crescita, ha ricordato Valotti.

Quanto all'M&A in Italia, il presidente ha aggiornato lo stato delle trattative per acquisire il 51% di Linea Group: "Abbiamo spostato al 29 febbraio la data della firma del contratto e c'è la volontà di arrivare alla conclusione nei tempi previsti. Il ritardo accomulato a oggi è di circa un mese". Ma il piano di espansione di A2A non si ferma: "Puntiamo su tre o quattro aziende lombarde alle quali abbiamo offerto il nostro modello di multiutility dei territori. A oggi l'unico tavolo aperto è con Lgh. Se nel breve periodo qualcun'altro vorrà sedersi al tavolo con noi siamo ben disponibili".

"Acsm Agam è fra le principali aziende target in Lombardia", ha poi sottolineato Valotti. "E se si creasse l'occasione, la coglieremmo" ha, infine, rimarcato l'AD Camerano.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below