Dmail, fissato a 0,15 euro prezzo aumento per concordato preventivo

martedì 9 febbraio 2016 09:17
 

MILANO, 9 febbraio (Reuters) - Il cda di Dmail ha fissato in 0,15 euro il prezzo delle nuove azioni che verranno emesse per la ricapitalizzazione riservata al socio D Holding funzionale alla proposta di concordato preventivo.

Lo annuncia una nota ricordando che gli esperti incaricati della valutazione del capitale economico della società pre-aumento di capitale "pur adottando criteri valutativi sensibilmente differenti, convergono su una stima di valore della società ad intervalli estremamente negativi".

Nel dettaglio verranno emesse 107.982.667 nuove azioni corrispondenti al 98,6% del capitale. Al termine dell'operazione il socio D.Holding deterrà il 97,3% del capitale sociale di Dmail ma intende ripristinare flottante sufficiente ad assicurare la trattazione in borsa.

Contestualmente Dmail comunica che il fatto che il Tribunale di Firenze abbia dichiaratp non ammissibile la domanda in continuità di concordato preventivo della controllata Dmedia Commerce non ha "alcun effetto economico sul piano di concordato in continuità della Dmail Group". Tutti gli eventuali rischi nei confronti della controllata Dmedia Commerce, infatti, "sono stati adeguatamente appostati all'interno della propria proposta concordataria".

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia