Materie prime, per AD Anglo American no inversione calo prezzi a breve

lunedì 8 febbraio 2016 10:08
 

CAPE TOWN, 8 febbraio (Reuters) - L'AD di Anglo American ritiene che l'industria mineraria debba biasimare se stessa per l'eccesso di produzione sul mercato e di non poter contare su un'inversione del crollo del prezzo delle materie prime a breve.

Durante una conferenza Mark Cutifani ha spiegato che, per alcuni produttori, l'aggiustamento della produzione per allinearsi al rallentamento della crescita della domanda potrebbe non avere senso, visto che cercano di mantenere le quote di mercato ed eliminare i concorrenti.

"Questa strategia ha generalmente un effetto negativo", ha ammonito Cutifani. "Inoltre, non possiamo fare affidamento su un'inversione del crollo dei prezzi a breve. Il 2016 si sta già delineando come (l'anno) più impegnativo. Le opinioni sono divise sul fatto che sia stato o meno toccato il fondo del ciclo...quindi le cose potrebbero ancora peggiorare prima di andare meglio".

Lo scorso dicembre, Anglo ha annunciato un piano di ridimensionamento del proprio business per far fronte alla pesante caduta dei prezzi delle commodity.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia