Prelios fissa prezzo aumento a 0,1029 euro, titolo crolla

giovedì 4 febbraio 2016 12:47
 

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - Prelios crolla in borsa dopo aver annunciato ieri, in tarda serata, il prezzo dell'aumento di capitale da massimi 66,5 milioni di euro, fissato a 0,1029 euro per azione, con uno sconto del 34,4% sul Terp.

Le azioni - spiega una nota - saranno offerte in opzione ai soci sulla base di un rapporto di 9 nuove azioni ogni 10 azioni ordinarie e/o azioni di categoria B possedute.

L'aumento partirà l'8 febbraio e si concluderà il 24 (diritti di opzione negoziabili in borsa dall'8 al 18 febbraio).

Nella nota si sottolinea inoltre che il Cda di Prelios ha sottoscritto il contratto di garanzia con le banche finanziatrici (Intesa Sanpaolo, UniCredit, Mps, Pop Milano, Pop Sondrio, Bper, Carige e Banca Imi in qualità di banca agente).

Nell'ambito dell'aumento, UniCredit e Intesa Sanpaolo si sono assunte l'impegno a sottoscrivere, a determinate condizioni, e garantire complessivi 9,7 milioni.

"L'eventuale inoptato è interamente garantito, a determinate condizioni, dalle banche finanziatrici nei termini previsti dal nuovo accordo di rimodulazione e definiti dal contratto di garanzia sottoscritto in data odierna", aggiunge la nota.

Nel dettaglio, Banca Imi e Unicredit si sono impegnate a sottoscrivere e liberare in denaro l'eventuale inoptato per 12 milioni, diviso in parti uguali.

Le banche finanziatrici "sottoscriveranno mediante compensazione volontaria parziale con una corrispondente porzione dei crediti finanziari vantati nei confronti di Prelios l'eventuale ulteriore inoptato sino ad un massimo di 38,3 milioni di euro".

Infine Intesa Sanpaolo si è impegnata a sottoscrivere un'ulteriore porzione dell'eventuale inoptato fino a 6,5 milioni, mediante conversione, per pari importo, del credito finanziario vantato nei confronti di Prelios, "in connessione all'acquisto da parte di Prelios di tutte le azioni di Prelios SGR in possesso di Intesa Sanpaolo, pari al 10% del capitale sociale".   Continua...