BORSA MILANO poco sopra minimi ma negativa con Europa, male bancari, Fca

mercoledì 3 febbraio 2016 11:57
 

MILANO, 3 febbraio (Reuters) - Piazza Affari chiude la mattinata poco sopra i minimi ma con segno negativo in un clima ribassista a livello europeo appesantito a Milano dalla prevalenza delle banche.

"La debolezza persistente non si spiega se non con il fatto che alcuni grossi player devono evidentemente vendere a prescindere dai prezzi e dalle motivazioni fondamentali", dice un trader.

** Poco prima delle 12 l'indice FTSE Mib cede il 2,02%, l'Allshare il 2,03%. Volumi per 1,08 miliardi di euro. Deboli ma con intonazione migliore anche Francoforte , Londra e Parigi.

** Tra i bancari spicca la debolezza marcata di BPM (-9,68%) e BANCO POPOLARE (-10,47%) ormai promesse spose seppur con qualche "frizione". I due titoli, in ossequio all'obiettivo di procedere a un "merger of equals", stanno allineando le rispettive capitalizzazioni.

** Seduta con segno meno anche per MPS (-6,67%). Nessuna nuova motivazione, secondo un trader, se non la situazione ancora nebulosa sul fronte "bad bank" e la conseguente difficoltà a trovare un partner.

** Male tutti gli altri titoli del settore, con l'indice italiano che cede il 4,43%.

** Venduta FCA (-2,57%) ma con pochi volumi, mentre tiene FERRARI (+0,42%) dopo lo scivolone di ieri dovuto a una guidance cauta su ebitda 2016 e dividendo. Equita sim ha aumentato il peso di Ferrari portafoglio principale di 150 punti base a scapito di Fca il cui peso è stato azzerato.

** In netta controtendenza MEDIASET (+1,42%): Stefano Vulpiani di Icbpi nel daily odierno sottolinea l'accordo siglato ieri con Yahoo! che "consente di rafforzare la presenza nell'online al fine di una migliore valorizzazione di contenuti e forza vendita".

  Continua...