Mediaset, no dicussioni aperte per M&A nella pay Tv - studio Mediobanca

martedì 2 febbraio 2016 14:23
 

MILANO, 2 febbraio (Reuters) - In un incontro con il top management di Mediaset, gli analisti di Mediobanca Securities hanno avuto ritorni rassicuranti sia sull'andamento del mercato pubblicitario sia sulla pay tv, anche se su quest'ultimo fronte non risultano discussioni aperte per un eventuale matrimonio con Sky Italia.

Per quanto riguarda la pubblicità, Mediobanca si attende un avvio positivo dell'anno grazie soprattutto al miglioramento dei dati macro; in generale, dice in un report, c'è la percezione che la competizione sui prezzi sia meno marcata, a partire dalla Rai.

Sulla pay Tv, "la nostra sensazione è che il management sia fiducioso sull'obiettivo di 2 milioni di abbonati a fine 2015, mentre l'incremento dei prezzi per Premium ha avuto per ora un impatto migliore delle attese sulle sottoscrizioni, anche se solo nei prossimi mesi il quadro sarà più chiaro". A livello generale, si legge nello studio, "sembra che la penetrazione della pay Tv nel nostro Paese sia stabile; non ci sono discussioni in corso in termini di M&A".

In conclusione, Mediobanca Securities conferma il giudizio "outperform" sul titolo sottolineando la buona tenuta del gruppo in termini di audience; per la pay, pur ritendendo che alla fine si arriverà a un consolidamento del settore, vede nel breve termine un supporto positivo dalla Champion League.

Intorno alle 14 Mediaset guadagna in Borsa lo 0,76% a 3,17 euro in un mercato debole.

Mediobanca, come altri broker, sottolinea anche l'effetto positivo di un eventuale accordo con Yahoo! per la raccolta pubblicitaria, di cui scrive oggi il Sole24Ore.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia