BORSE EUROPA bene dopo taglio Boj, forti i bancari

venerdì 29 gennaio 2016 12:33
 

MILANO, 29 gennaio (Reuters) - 
 INDICI                       ORE12,30    VAR %    CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                  3003,06     0,79     3267,52
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1327,99     0,74     1437,53
 STOXX BANCHE                 153,6       1,16     182,63
 STOXX OIL&GAS                254,74      0,38     262,31
 STOXX ASSICURAZIONI          255,29      1,33     285,56
 STOXX AUTO                   470,02      -0,85    565,06
 STOXX TLC                    330,47      1,14     347,10
 STOXX TECH                   336,76      0,58     355,86
 
    Le borse europee sono in rialzo a metà seduta sulla scia del
rally degli indici asiatici dopo che, a sorpresa, la Banca del
Giappone ha adottato un tasso negativo nel tantivo di rafforzare
l'inflazione e rilanciare l'economia. 
    ** "E' ormai chiaro che l'azionario non può reggersi solo
sulle sue gambe. Sino a che l'economia sarà traballante con un
debito molto alto, le banche centrali e le loro macchine per
stampare denaro sono un male necessario per sostenere i
mercati", commenta Koen De Leus, senior economist di KBC a
Bruxelles.
    ** La deflazione scoraggia i consumatori ad acquistare
perché aumenta le attese di un ulteriore calo dei prezzi. Il
Giappone combatte con questo problema dagli anni Novanta.
    ** "Il segnale che ci dà la Banca del Giappone è che le
banche centrali continueranno a fare la loro parte per
combattere la deflazione", afferma Philippe Gijsels, capo della
ricerca di BNP Paribas Fortis Global Markets. "E questo
tipicamente porta su gli asset più rischiosi".
    ** Alle 12,30 italiane l'indice FTSEurofirst 300 
segna un +0,74% dopo aver perso l'1,7% ieri.
    ** L'indice del comparto bancario sale di quasi il
2% dopo alcuni incoraggianti report sugli utili, mentre il
settore energia segna un +1,6% supportato dalla risalita
del greggio.
    ** La spagnola Banco Sabadell guadagna il 5% dopo
aver comunicato un balzo del 91% nei profitti netti annui,
rafforzata dall'acquisizione della concorrente inglese
TSB. 
    ** JCDecaux registra un +6%, miglior titolo
dell'FTSEurofirst 300, dopo aver riportato revenues più alte
delle attese. 
    ** Perde il 2,5%, invece, il produttore di fertilizzanti
norvegese Yara dopo aver presentato utili sotto le
stime nel quarto trimestre a causa di vendite in calo e problemi
in due impianti in Francia e a Trinidad. 
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia