PUNTO 1-Banche salvate, conclusa fase manifestazioni interesse, Bper guarda Carife

martedì 26 gennaio 2016 18:16
 

(Aggiunge interesse Bper per Carife, altri soggetti in gara)

MILANO, 26 gennaio (Reuters) - La fase per la presentazione di manifestazioni d'interesse per le quattro 'good bank' nate dal salvataggio di Banca Marche, Banca Etruria, Carife e CariChieti si è conclusa con "esiti più che soddisfacenti".

Lo dice una nota delle quattro banche sottolineando che "questa prima fase ha consentito una prima mappatura degli operatori nazionali e internazionali interessati".

Tra i soggetti che si sono presentati all'appuntamento, Bper ha espresso un interesse solo per Carife, secondo una fonte vicina all'istituto modenese.

Ubi, indicato dalla stampa tra i potenziali offerenti, non ha manifestato interesse, dice una fonte vicina alla situazione.

Tra le banche in gara la stampa indica Cariparma e Banca Popolare di Bari.

Sul fronte dei private equity, tra gli interessati Primus (ma solo per un asset), Oaktree e Bc Partner, mentre Cvc e Lone Star che, come alcuni altri fondi, sarebbe interessata solo agli Npl delle banche salvate, non sono in corsa.

"Nei prossimi giorni, dopo una prima selezione, le controparti che hanno espresso tali interessi preliminari riceveranno un primo documento descrittivo (Teaser) accompagnato da una lettera di procedura: sulla base di questi documenti verranno richieste conferme di interesse più circostanziate che permetteranno il passaggio a una seconda selezione per il successivo invio dell'information memorandum in vista delle non-binding offer", prosegue la nota che non svela i nomi dei soggetti che hanno manifestato interesse.

"Le attività in vendita prevedono in maniera preferenziale la cessione in un unico blocco complessivo, ma saranno valutate attentamente anche possibili offerte separate per una o più delle 'good bank' e delle loro partecipazioni non strategiche", conclude la nota ricordando che anche l'attenzione ai territori rappresenta un elemento positivo di valutazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia