PUNTO 4-Calcio, decine di indagati per maxievasione tra cui Galliani, Lotito, De Laurentiis

martedì 26 gennaio 2016 17:59
 

(Aggiorna con nota Lazio)

NAPOLI/MILANO, 26 gennaio (Reuters) - La Guardia di Finanza ha eseguito questa mattina un decreto di perquisizione e sequestro emesso dal gip del Tribunale di Napoli nei confronti di 64 persone tra cui presidenti, calciatori e procuratori di squadre di calcio di serie A e B.

Lo riferisce una nota della procura partenopea, aggiungendo che i destinatari del provvedimento sono considerati responsabili tra il 2009 e il 2013 "in maniera sistematica di reati tributari, mediante condotte fraudolente esclusivamente finalizzate ad evadere il fisco".

L'inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto di Napoli Vincenzo Piscitelli, ha portato al sequestro di beni, immobili e quote societarie per circa 12 milioni di euro.

Tra gli indagati ci sono l'AD del Milan Adriano Galliani, il numero uno del calcio Napoli Aurelio De Laurentiis, il presidente della Lazio Claudio Lotito, l'ex presidente e AD della Juventus Jean Claude Blanc, il numero uno del Genoa Enrico Preziosi, il proprietario, insieme al fratello Diego, della Fiorentina Andrea Della Valle, il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, come indica l'ordinanza del Gip di Napoli, di cui Reuters ha potuto leggere il testo.

Tra i calciatori anche Ezequiel Lavezzi ed Hernan Crespo, oltre ad Adrian Mutu e tra i procuratori il figlio di Luciano Moggi, Alessandro. Non è stato possibile contattarli per un commento.

Tra le società, la Lazio in una nota si è detta "certa di poter dimostrare agli inquirenti la piena regolarità del suo operato"; il Napoli e la Juve non hanno commentato mentre Genoa e Palermo non erano al momento disponibili.

Il Milan, in una nota firmata dai suoi avvocati, scrive che è stato notificato a Galliani un avviso di chiusura indagini "per una vicenda assolutamente marginale e non fondata" che sicuramente verrà archiviata.

La Fiorentina, in una nota postata sul sito web del club, dice che la posizione di Andrea Valle è "verso l'archiviazione... in quanto la legge ha modificato le soglie di punibilità di questo genere di reati".   Continua...