Calcio, 64 indagati per maxievasione fiscale tra cui Galliani, Lotito, De Laurentiis

martedì 26 gennaio 2016 10:39
 

NAPOLI/MILANO, 26 gennaio (Reuters) - La Guardia di Finanza ha eseguito questa mattina un decreto di perquisizione e sequestro emesso dal gip del Tribunale di Napoli nei confronti di 64 persone tra cui presidenti, calciatori e procuratori di squadre di calcio di serie A e B.

Lo riferiscono fonti giudiziarie, aggiungendo che l'ipotesi di reato è evasione fiscale e false fatturazioni e che l'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto di Napoli Vincenzo Piscitelli.

Tra le decine di indagati nell'inchiesta, che ha portato al sequestro di beni, immobili e quote societarie per circa 12 milioni di euro, ci sono l'AD del Milan Adriano Galliani, il numero uno del calcio Napoli Aurelio De Laurentiis, il presidente della Lazio Claudio Lotito, l'ex presidente e AD della Juventus Jean Claude Blanc.

Tra i calciatori indagati anche Ezequiel Lavezzi ed Hernan Crespo. Coinvolto tra i procuratori il figlio di Luciano Moggi, Alessandro.

Contattate da Reuters, la Lazio ha riferito di non essere al corrente di nulla al momento; il Napoli, il Milan e la Juve non hanno commentato. Non è stato possibile al momento contattare i legali degli indagati per un commento.

Il Milan è stato oggetto, come riferito da fonti investigative, di una visita della Gdf questa mattina durante la quale sono state acquisite informazioni per l'inchiesta. Alcuni calciatori sono stati perquisiti, aggiunge la fonte.

Un'altra fonte, sentita da Reuters, ha detto che al momento i finanzieri non si sono presentati alla sede della Juventus.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia