Saipem, crollano azioni e diritti in secondo giorno aumento capitale

martedì 26 gennaio 2016 09:51
 

MILANO, 26 gennaio (Reuters) - Al secondo giorno dell'aumento di capitale da 3,5 miliardi sono in deciso ribasso sia le azioni Saipem sia i diritti a seguito di arbitraggi essendo la ricapitalizzazione fortemente diluitiva.

Intorno alle 9,45 le azioni cedono l'11,5% a 0,55 euro, mentre i diritti sono in asta di volatilità e segnano un ultimo prezzo in ribasso del 14,76% a 2,50 euro.

"La caduta del diritto sta trascinando al ribasso anche l'azione. Difatti si tratta di arbitraggi di chi non intende sottoscrivere l'aumento e quindi sta vendendo i diritti e parte delle azioni", dice un analista di una banca d'affari italiana che sottolinea come "prima o poi interverranno gli istituzionali che inizieranno a comprare a questi prezzi".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia