BUZZ-Saipem, balzo azioni ma con crollo diritti cede 14,5% teorico

lunedì 25 gennaio 2016 10:46
 

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - ** Se si sommano i prezzi dell'azione e del diritto, Saipem è oggi ancora in profondo rosso a Piazza Affari nel primo giorno dell'aumento di capitale fortemente diluitivo da 3,5 miliardi di euro.

** Intorno alle 10,30 le ordinarie, in asta di volatilità, segnano un rialzo del 6,71%, mentre i diritti non riescono a fare prezzo. La somma dei due prezzi indicativi - 0,60 euro da rettificato a 0,529 il primo e 2,99 euro da rettificato 3,674 euro il secondo - è pari a 3,59 euro, in calo teorico del 14,5% circa rispetto alla chiusura di venerdì scorso a 4,20 euro.

** "Il momento scelto per l'aumento è pessimo, anche alla luce dell'andamento negativo del prezzo del petrolio e molti investitori stanno decidendo di vendere i diritti perché hanno già perso tanto su questo titolo", osserva un analista di una banca d'affari italiana.

** Banca Akros ha fissato il prezzo obiettivo rettificato a 0,45 euro per azione, cambiando la raccomandazione a "neutral" da "reduce".

** L'aumento prevede che vengano offerte in opzione fino a un massimo di 9,67 miliardi di azioni nel rapporto di 22 nuove azioni ogni 1 azione ordinaria e/o risparmio posseduta a un prezzo di emissione pari a 0,362 euro per azione. Il prezzo di sottoscrizione rappresenta uno sconto del 37% sul Terp (prezzo teorico dopo lo stacco del diritto) delle azioni ordinarie Saipem. I diritti di opzione saranno esercitabili dal 25 gennaio all'11 febbraio.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia