Confine tra politica monetaria e fiscale si confonde - Weidmann

venerdì 22 gennaio 2016 09:45
 

FRANCOFORTE, 22 gennaio (Reuters) - Gli acquisti di titoli di Stato e la concessione di liquidità su larga scala da parte della Bce rischiano di confondere il confine tra politica monetaria e politica fiscale.

Lo dice il presidente della Bundesbank Jens Weidmann, il giorno dopo in cui il numero uno della Bce Mario Draghi ha preannunciato per il prossimo meeting una nuova revisione della linea monetaria dell'istituto centrale.

"La nostra valutazione critica si concentra sugli aspetti di questa immissione di liquidità, per cui il confine tra politica monetaria e fiscale è in pericolo e diventa confuso", afferma Weidmann, che è membro del board Bce.

"Ad esempio, quando la liquidità d'emergenza viene garantita su larga scala, lo schema del collaterale viene sensibilmente annacquato, o quando titoli di Stato vengo acquistati", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia