BORSE ASIA-PACIFICO contrastate su greggio, debolezza Cina

mercoledì 27 gennaio 2016 08:25
 

INDICE                        ORE  8,20    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                        369,89     0,60       411,31
 TOKYO                         17.163,92     2,72    19.033,71
 HONG KONG                     19.089,80     1,21    21.914,40
 SINGAPORE                      2.563,21     0,69     2.882,73
 TAIWAN                         7.849,83     0,27     8.114,26
 SEUL                           1.897,87     1,40     1.800,75
 SHANGHAI COMP                  2.736,13    -0,50     2.850,71
 SYDNEY                         4.946,44    -1,20     5.295,86
 MUMBAI                        24.609,97     0,51    26.117,54
 
    27 gennaio (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono in parziale
rialzo oggi, in una seduta contrastata in cui sul sentiment pesano il greggio
che ha ripreso a scendere e il nuovo calo del mercato cinese, in attesa del
comunicato della Federal Reserve.
    L'azionario europeo è atteso in leggero calo in avvio.
    Apple ha previsto il primo calo delle entrate in 13 anni, che
segnala il rischio di minore profittabilità e di altri downgrade per il gigante
del settore tech.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,20 perde lo
0,6%. L'indice Nikkei ha terminato la seduta in aumento del 2,7%, vicino
ai massimi da due settimane.
    L'Asia ha usufruito solo parzialmente del rimbalzo di Wall Street, guidato
da risultati sopra le attese e da un rialzo del greggio.
    "Ci sono timori che Apple stia raggiungendo i limiti di crescita dell'iPhone
e che la Cina non possa bilanciare un rallentamento nel mercato globale", ha
commentato in una nota Mark Matthews, managing director di Bank Julius Baer &
Co. a Singapore.
    ** SHANGHAI ha chiuso in calo dello 0,5%, dopo essere arrivata a
perdere il 3% nel corso della seduta. Ieri aveva terminato a -6,4%, il livello
più basso dall'1 dicembre 2014.
    I mercati cinesi hanno iniziato l'anno con una serie di decisi cali e un
forte deprezzamento dello yuan, e le pressioni a vendere persistono anche in
seguito a dati economici che confermano un rallentamento del ritmo di crescita e
condizioni in peggioramento per le imprese, elementi che minano la fiducia degli
investitori.
    ** HONG KONG è in rialzo. Prada perde lo 0,2% circa.
    ** Chiusura positiva per SEUL e TAIWAN.
    ** Chiusura in calo dell'1,2% per SYDNEY : oltre all'ennesimo calo
dell'azionario cinese, pesano energetici e banche.    
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia