Canada, banca centrale conferma tassi, vede crescita al momento ferma

mercoledì 20 gennaio 2016 17:00
 

OTTAWA, 20 gennaio (Reuters) - Al termine di una delle riunioni monitorata con particolare attenzione dai mercati finanziari, l'istituto centrale canadese ha optato per un nulla di fatto in materia di tassi, a dispetto del quadro di rallentamento della crescita economica. Il consiglio per la politica monetaria ha scelto un approccio improntato a cautela, in attesa di poter beneficiare del recente indebolimento del cambio, degli effetti degli ultimi tagli dei tassi e degli stimoli fiscali, nonché del buono stato di salute dell'economia Usa.

Bank of Canada ammette che la correzione di greggio e materie prime rappresenta un ostacolo e si è presumibilmente tradotta in un stallo del Pil negli ultimi tre mesi dell'anno, con un eccesso di offerta che comincerà a venire assorbito soltanto dal secondo trimestre.

Tuttavia, "il processo di transizione verso attività meno legate alle materie prime sarà protratto ma è iniziato, anche grazie alla forza della domanda Usa, al deprezzamento del cambio canadese e alle condizioni espansive di politica monetaria e finanziaria" dice una nota dell'istituto.

Fermo dunque a 0,5%, livello raggiunto a luglio, il tasso di riferimento sulle operazioni overnight.

Nel corso delle ultime sedute i mercati finanziari erano arrivati a dare alla possibilità di un nuovo allentamento dei tassi una chance di oltre 60%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia